Back to Top Torna Su
  • it
  • en

Descrizione

Description

Occhiale da naso tipo Norimberga in rame, con filo di seta giallo avvolto nell’area nasale, per ridurre lo scivolamento. Lenti firmate London per garantire l’alta qualità del vetro. Contenuto in astuccio di legno di bosso trilobato e intagliato, di area appenninica settentrionale, è composto da due lamine trattenute da chiodi in ferro e striscia di cuoio inferiore che funge da chiusura e bloccaggio dell’occhiale
Nurnberg copper bow spectacles with yellow thread, in the nose area, to reduce the slipping. Lenses signed "London" to guarantee the high glass quality. Contained in a trilobate and carved boxwood case, from northern appenninic. Consists of two lamine retained by iron nails and a lower leather strip that acts as a locking and stopping of the spectacles.

Oggetti dello stesso periodo

Objects of the same period

Inghilterra 1770. Lente d
Francia, 1795. Ventaglio epoca direttorio in tartaruga con foglie d
Inghilterra, 1790. Occhiale stile Adams in argento con manico custodia in madreperla.
Francia, 1770. Astuccio in legno rivestito con pelle di razza (Galuchat) di forma trilobata. L
Venezia, seconda metà
Venezia, 1790. Cannocchiale firmato Angelo Deregni in cartoncino pressato e cartapecora con anelli fermatiranti in corno. E
Francia, 1790.  Astuccio in cartoncino per occhiale ad arco proveniente dalla Maison GONICHON Place des Victoires Opticien à Paris, come da etichetta in carta apposta nella congiunzione tra i due corpi. L
Francia, fine
Venezia, fine
Germania, 1770. Particolare distintivo di questi due occhiali in rame è la costruzione della lente chiamata "Facetten glaser" a causa della lavorazione ottica presente solo nella zona centrale. L
Venezia, metà
Inghilterra 1760. Rarissimo occhiale ad arco richiudibile con astuccio in pelle di squalo. L’occhiale con ponte in argento e doppia cerniera permette di  sovrapporre le due lenti inserite in cerchi di corno assumendo la forma di una ruota. Firmato sul ponte "BM" Benjamin Martin, ottico londinese inventore delle lenti inserite in anelli di corno.
Italia, 1751. Incredibile esemplare di asta tempiale in ferro. La lente dx firmata "Camillo Lazzarini fecit 1751 Pesaro", indica che si tratta di una delle prime aste tempiali raffigurate nelle trade card inglesi dopo quella di Scarlett a spirale. Le lenti hanno un potere di circa -18,00 diottrie. Contenuto in astuccio di pelle con disegni impressi a rilievo.
Inghilterra, 1797. Occhiale in argento sterling, lenti bifocali ed aste tempiali ad anello. Contenuto in astuccio di squalo smeriglio. Uno dei più antichi esemplari di lente bifocale dopo l
Inghilterra 1770. Occhiale con aste tempiali e terminale a anello. La lente è ridotta con cerchi alla Martin di primo tipo. Contenuto in astuccio di ferro a valve di mollusco.
Italia, Venezia 1750. L alchimista, stampato da Il Chiozzotto per Nicolò Cavalli. Acquerellata a mano. Sul naso del chimico è posizionato un bel esemplare di occhiale in cuoio ad arco.

Oggetti della stessa categoria

Objects of the same category

Germania, 1770. Particolare distintivo di questi due occhiali in rame è la costruzione della lente chiamata "Facetten glaser" a causa della lavorazione ottica presente solo nella zona centrale. L
Venezia, metà
Spagna? prima metà
Occhiale ad arco in cuoio e ponte di ferro. Area nord europea, inizio XVIII sec.Raro ed estremamente delicato occhiale da naso. Lo spessore della montatura sotto i due millimetri e il ponte in ferro flessibile fissato alle estremità con perni ribattuti, rendevano questa montatura estremamente leggera ed elastica ma al contempo poco resistente. Le lenti si presentano particolarmente ossidate. In trasparenza sono visibili numerose micro bolle d’aria imprigionate nella massa vetrosa, tipiche della produzione più antica. E’ contenuto in astuccio coevo prodotto in cuoio bollito ed abbellito con rombi puntinati e rigature parallele longitudinali ottenute per pressione a caldo.

OTTICA VASCELLARI, San Polo 1030, 30125 VENEZIA P.IVA 02637370277. Copyright © 2018. All Rights Reserved.